Dottorati innovativi per le industrie, il Distretto promuove la raccolta di progetti

Il MIUR ha pubblicato l’Avviso del PON FSE-FESR “Ricerca e Innovazione 2014-2020” (con riferimento all’Asse I “Capitale Umano”, Azione I.1 "Dottorati Innovativi con caratterizzazione industriale”) al fine di sostenere e rafforzare l’alta formazione e la specializzazione post laurea di livello dottorale in coerenza con i bisogni del sistema produttivo nazionale, specie nell’ambito della trasformazione del manifatturiero di Industria 4.0 e dei temi della formazione e delle competenze nel settore dei “big data”, con particolare attenzione alle aree disciplinari a forte vocazione scientifico-tecnologica del mercato del lavoro nelle regioni in ritardo di sviluppo (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e delle regioni in transizione (Abruzzo, Molise, Sardegna).
Il Distretto Produttivo dell’Informatica è stato invitato dagli atenei pugliesi a svolgere un’azione di promozione e raccordo territoriale dell’iniziativa.
Il percorso di Dottorato Innovativo con caratterizzazione industriale si snoderà per 36 mesi; i dottorandi dovranno trascorrere un massimo di 18 mesi all’interno delle sedi aziendali e i restanti mesi in parte presso imprese o enti di ricerca esteri e in parte presso le università proponenti.

miur logo

Il dottorando sarà compensato con una borsa del MIUR e non vi saranno oneri a carico delle imprese ospitanti. Le borse saranno concesse dal ministero su base competitiva e i temi di ricerca dovranno risultare di interesse per le università oltre che coerenti per temi e scopi con i corsi di dottorato in esse attivi.
Le aziende associate interessate possono mandare la loro proposta contenente il tema della ricerca, l’attività di ricerca proposta e il grado di innovazione per il settore di intervento entro il 17 luglio all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Il Distretto, attraverso il suo Comitato Tecnico Scientifico, procederà a validare le proposte e, nel caso vengano approvate, a veicolarle verso i diversi Atenei pugliesi.

Pin It