Il Distretto come esempio per lo sviluppo del comparto IT: a febbraio mission in Tunisia

La digital transformation e il Distretto saranno tra gli oggetti di studio del seminario intitolato ‘Il partenariato strategico tunisino-italiano nei settori meccatronica e ICT’, in programma il 12 febbraio 2020 presso l'hotel Sheraton di Tunisi, organizzato dall’Agenzia Ice per il commercio estero. Il presidente del Distretto Salvatore Latronico sarà infatti trai relatori dell’evento, con un intervento dal titolo ‘La Digital Transformation come opportunità di sviluppo: l’esperienza italiana e del Distretto Produttivo dell’Informatica Pugliese’.

Obiettivo di questa mission all’estero è esplorare nuove opportunità di collaborazione tra Italia e Tunisia e consentire alle aziende italiane di creare nuove forme di partnership con le controparti tunisine nei settori della meccatronica e ICT. La Tunisia ha infatti avviato un significativo processo di sviluppo tecnologico, investendo nella creazione di centri di ricerca dedicati a questi due settori, ritenuti strategici per l'economia del Paese, impegnato in un progetto di ammodernamento del sistema produttivo nazionale basato sull'utilizzo di tecnologie integrate. Un notevole vantaggio, in questa prospettiva, è dato dall'elevato numero di ricercatori presenti in Tunisia, il più alto nei paesi africani e arabi. Anche grazie al loro lavoro, la Tunisia intende diventare una piattaforma per le attività di ricerca e sviluppo nei settori della meccatronica e dell'ICT.
L’evento è organizzato con il patrocinio dell'Ambasciata italiana in Tunisia, in collaborazione con Aidam - Associazione italiana di automazione meccatronica, nell'ambito di un programma dell'Unione europea chiamato PES 2 (Piano Export Sud).

ICT e meccatronica

La giornata è articolata in due parti: una mattutina seminariale, l’altra di incontri B2B tra aziende italiane e tunisine pomeridiana. A confrontarsi sui temi tecnologici ci saranno rappresentanti delle istituzioni pubbliche tunisine tra cui Nader Bhouri, project manager del Ministero delle tecnologie della comunicazione e dell'economia digitale, Hichem Turki, Ceo del Ple Technologique de Sousse (meccatronica) e Mohamed Ali Mejri, Ceo del Polo di El Ghazala (Tic). Dall’Italia arriveranno a portare la loro esperienza, oltre a Latronico, Paolo Dondo, Direttore tecnico del Mesap Innovation Center e membro permanente del Cluster Nazionale della Fabbrica Intelligente e Giorgio Ventre, direttore scientifico della Apple Developer Academy di Napoli e Ceo di Campania Newsteel, incubatore di startup.

Pin It